• White Facebook Icon
  • White Twitter Icon
  • White YouTube Icon
  • White Instagram Icon


SPROK official

Celebration of 30 years in 2024...
see you...

...for the New Album!
78.jpg

Altro che libertà!

Io la vita l' ho già, massacrata e sul fondo, ho raschiato anche un po'

e la tiepida voglia di riemergere su, è come la visione di una spenta TV.

"Le cose da poco, mi tirano su,
se già è stato il vuoto, si vive di più.
Confuso nel gioco, col naso all' insù,
gli eroi contan poco, gli amici di più."
 

Henry e Trinca Sprok 2021

Tutto quello che è contenuto in questo sito, è disponibile a titolo gratuito. Per ordinare il Merchandising ufficiale e i Cd fisici andate in more/shop.
O mandate una mail a: enricogariazzo@gmail.com
Grazie. Vi Amiamo.

  • YouTube Social  Icon

SPROK

video

 
 

Tour

2024
solo prenotazione: enricogariazzo@gmail.com
ingresso gratuito
DettaglI PROSSIMAMENTE

 

about

Gli Sprok nascono nel 1992 a Mongrando, più precisamente tra le pietre della Bessa,  come gruppo di amici, dalla fantasia di Henry Sprok e di Pablo Del Guano (ora Pablo Leon).

Ma la data ufficiale viene fissata nel 1994, con il primissimo concerto, al "Gattomatto" di Ochieppo Superiore" (BI).

Un giorno per caso, Henry Sprok, decide di fare della stupidità, un gruppo e fare del punk. Pablo fa una scoreggia musicale... Sprok. Da li il nome. Anche se il nome deriva da altro ma i veri fans lo sanno.

La prima canzone degli Sprok è "Chi la fa la aspetti" (E. Gariazzo/P.Leon).

Il primo concerto in assoluto si è tenuto al "Gatto Matto" Occhieppo Superiore. Purtroppo, per i gruppi rock alternativi biellesi, la formula del "Fregauncazzo" funzionò e gli Sprok diventarono nel giro di pochi mesi il gruppo più seguito in zona. L' Anarchia moderna per quel periodo, stravolse tutto. E' stata capita dai fans, poco dai politici che hanno avuto difficoltà a gestire gli interventi, spesso a sorpresa, degli Sprok.

Nel corso degli anni il gruppo si lasciò influenzare da molti generi musicali, ma senza mai perdere di vista le proprie radici pop punk.

Dopo tre decenni, sono ancora attivi discograficamente, ma in sciopero per quanto riguarda i live! "Quando tornerà ad essere riconosciuto il lavoro di musicista, torneremo a suonare." (Henry Sprok/Trinca Sprok).

Gli SPROK hanno raggiunto il massimo successo tra il 1996 e il 2002 dove, nel Biellese, zona di origine, (più precisamente Mongrando, anche se le innumerevoli giunte di destra non li hanno mai invitati), sono diventati il gruppo più seguito dai ragazzi, da sempre. Dopo la storica punk-band "Indigesti" e innumerevoli altri gruppi, che li hanno ispirati e coinvolti (sarebbe lunga citare tutti), gli Sprok sono a oggi tra i più importanti esponenti Biellesi, del punk-rock radicato nell'impegno sociale e nella protesta giovanile. Spesso in disaccordo con giunte comunali e organizzatori di concerti, gli Sprok non sono mai scesi a compromessi, limitando così alla sfera dell' autoproduzione, salvo per un paio di eccezioni (R.A.I. Videoradio, Fridge Record, Italia 1, Sky, TMC, TMC2, Believe, "Amici di Maria), il proprio percorso discografico. "Non sono pentito affatto di collaborare con Mediaset, più corretti e onesti di qualsiasi centro sociale" H. Sprok.

Pur non schierandosi mai politicamente, la band si è sempre spesa per la difesa di quello che riteneva giusto, dai diritti civili alla libertà d'opinione. Da ricordare la battaglia per sostenere l'innocenza dell'amico Martin, ingiustamente detenuto in Perù, nata da una pacifica raccolta di fondi, per aiutare la famiglia e una serie di concerti, per far conoscere la verità, terminata in uno scontro mediatico con il Comune di Biella (dell'epoca ndr), dimostratosi ostile alle iniziative del gruppo. Per fortuna tutto si è spento con la liberazione dell' amico, e la deplorevole figuraccia delle istituzioni di allora. La battaglia per la pista di Pattinaggio e Skate in p.zza Curiel (BI), durata anni e persa, ma poi è stato fatto uno skate park dignitoso altrove. Quello è l'importante. La testa dura e la lingua lunga, dei leader Henry e Trinca, ha anche fatto si che il gruppo rifiutasse sempre le offerte discografiche che gli venivano proposte, se non coerenti con il pensiero della band, scelta che si è rivelata azzeccata e premiata con il contratto firmato nel 2007 con la Videoradio Edizioni Musicali di Beppe Aleo per il disco "Te lo dico in faccia" e con la Believe per la distribuzione in digitale a livello internazionale, anche se con un contratto "strano", persero i diritti di quel disco, che tuttora è di proprietà di Videoradio.

Emergency: "Giochi Sporki è stato un progetto ambizioso e riuscito, in collaborazione con "Apertamente", che vide la partecipazione di centinaia di ragazzini all'inaugurazione di Piazzale Casalegno (BI), Presso il CDA, quello che ora chiamate Esselunga. La giornata era volta a promuovere La campagna "Sminamondo", grazie all' aiuto degli amici Luciano Rossi, Lele Ghisio e molti altri, con l'approvazione di Gino Strada. Oltre che una raccolta di materiale didattico e gicattoli destinati ai centri di accoglienza per i minori profughi della guerra in Kosovo. 

SPECIAL GUEST: gli Sprok hanno condiviso il palco di parecchi gruppi affermati, tra i più importanti: Prozac +, Marlene Kuntz, Super B, Guttermouth, AFI, Punkreas, Senzabenza, Planet Funk, Dirotta su Cuba, Velvet, Pornoriviste, Malta Bastarda, May Day, Onlyforus, Nada, Gerardina Trovato, Lagwagon, Buena Vista Social Club, Negramaro, Subsonica, Le Vibrazioni, Reggae National Tickets, Gang, I Goonies, Alborosie, 24 Grana, Graffito, Teresa De Sio, Plektro, Lobotomia, Mr. Bubble Meets Superfly, Festina Lente, The Pravati, Stereoracer, Enzo Jannacci, Daniele Silvestri,  Verdena......

FESTIVAL E CONCORSI: Finalisti a Rock Targato Italia X edizione, ospiti a quella successiva; Tavagnasco Rock 99; Palastampa di Torino in occasione del Pellerossa festival, data con i Marlene Kuntz; Help e Roxy Bar di Red Ronnie (TMC e TMC2); I-TIM TOUR "Saranno Famosi", (Amici di Maria De Filippi) 2002 a Livorno, Rockelo 2001 e 2002 stadio di Montebello (VI),  a Musicattiva 2002 (FE) oltre che a tante altre manifestazioni  concorsi e centinaia di concerti un po' dappertutto!!

CINEMA: Grazie alle attenzioni di Leonardo Pieraccioni, conosciuto in occasione delle riprese del film "Il Principe e il Pirata", dove gli Sprok hanno recitato come comparse e in una piccola parte, si è potuto parlare anche di cinema.

Una possibilità che il gruppo ha apprezzato moltissimo. La canzone "Il Gioco" è stata scelta da Leonardo come colonna sonora dello stesso film, ma in fase di montaggio, la produzione ha deciso di affidare l' intera colonna sonora a Edoardo Bennato. Scelta che si è rivelata vincente per il film, un po' meno per gli Sprok. 

 

2007: Gli Sprok promuovono l'album "Te lo dico in faccia", uscito in tutti i negozi europei, su etichetta "Videoradio" (R.A.I. Trade), su i-Tunes, Rosso-Alice, Vodafone, Wind, Virgin Mega. MTV, Libero, Myspace Store e molti altri portali di vendita online. Nonostante i locali live davano sempre più spazio a cover band e tribute-band, saturando la scena live di proposte spesso molto discutibili, gli Sprok sono partiti in tour per promuovere il disco, dove ancora era possibile suonare le proprie canzoni. Nel frattempo Henry Sprok ha lavorato al suo primo disco solista: "Visualize" una rivisitazione di un brano di Michael Cuccione, 16enne italo-canadese, attore (Baywatch) e membro dei 2gether, scomparso nel 2000 e famoso per aver sconfitto per ben due volte il cancro, (Linfoma di Hodgkin), con il benestare dei genitori, Gloria e Domenic, per poi perdere la battaglia. Nel cortile della scuola Elementare "Don Bosco di Vibo Valenzia si erge un suo busto in bronzo. Il disco "Visualize" è entrato nella top 10 a Vancouver. Tutti i proventi sono stati devoluti all'ospedale di BC. Sostenuto anche da celebrità come David Hasseloff, Britney Spears e Justin Timberlake. Michael ha  creato giovanissimo la "Michael Cuccione Foundation" che con la grande forza dei suoi genitori, continua a raccogliere fondi per la ricerca sui tumori infantili. In Italia l' iniziativa non è stata accolta come desideravano gli Sprok. Il disco ha venduto poche copie, contro le migliaia in BC (Canada). 

https://www.childhoodcancerresearch.org/

2011: Era prevista una raccolta in DVD dei brani più apprezzati dai fans degli Sprok per festeggiare i 16 anni di attività, mai uscita per problemi ancora da chiarire. Si parlò inoltre di un nuovo album di inediti previsto per il 2012, ma il trasferimento del bassista e cofondatore Trinca, in Spagna, blocca i lavori. Il disco non esce, nonostante il gruppo abbia pronti i brani che avrebbero dovuto farne parte.

2012

Nonostante la forzata pausa, Henry continua a lavorare alla pre-produzione dell'album, del quale è già noto il titolo: "Morire dopo i pasti!". Il gruppo si riunisce finalmente al One Voice Recording Studio di Chivasso, storica sala di incisione della band e sotto la supervisione del fidato Daniele Giordana.

Il disco è pronto per il mercato dei canali digitali (I Tunes ecc...) ma la copertina viene censurata.

Tuttora la cover originale, priva di censura è disponibile solo in formato CD.

2013 Finalmente esce il tanto atteso: "Morire dopo i pasti".

La precaria salute del leader Henry, frena di molto la promozione del disco, che raccoglie comunque l'approvazione dei fans, che si dimostrano attivamente presenti.

Il disco è distribuito con una copertina "edulcorata" su tutti i canali digitali.

In copertina è presente il campione Biellese Simone Bonollo, ma tutti simboli vengono censurati. Viene allora distribuita una versione in edizione limitata senza censure in CD "Morire dopo i Pasti" (Dekuxe Edition), in Cd, 1000 copie esaurite in un mese.

Il disco fisico ospita brani di artisti della scena Biellese: I Gassman, Blurelè, Psicomedicine e la final track omaggiata da un amico di talento "Trava" (Alessandro Travaglio), ora "Travis".

A marzo 2013 gli Sprok presentano dal vivo, in anteprima i brani del nuovo album in un concerto con i fans e gli amici più stretti, all' "El Paso" di Dorzano, data che al momento resta l' ultima della band che danno l'addio alla scena live... per il momento!

A maggio 2013 esce il singolo "My Superstar", versione inglese di "Superstar", tradotta da Marco Perino e destinata alle performance di Greta Martini, Pornostar, su sua richiesta.

Nel giugno 2013, il gruppo si mette in stand-by per rigenerarsi.

Trinca si trasferisce definitivamente in Spagna a Tarifa, con il figlio Diego e Henry resta tra le colline Mongrandesi, per scrivere nuovi brani e dedicarsi al nuovo nato Edoardo, nipote cui è legatissimo.

A luglio 2014 esce una raccolta  di 45 canzoni, in un doppio album in CD edizione limitata di sole 45 copie, autografate e numerate in una speciale confezione 7". "45 Sfumature di Punk 1994-2014".

Ristampato poi come doppio CD standard a seguito delle numerose richieste.  Il disco a sorpresa ha avuto una richiesta tale da stamparne 1000 copie, tutte esaurite e cmq per non fare torto a nessuno, in edizione limitata e numerata.

Nel dicembre 2017 viene ristampata l'edizione Natalizia di "Morire dopo i pasti", (Non censurata) autografata in edizione limitata. 

Nel 2018 è stato ristampato in CD "Peste e Corna" in occasione del  suo 20° anniversario  in 1000 copie e in digitale, disponibile gratuitamente sul sito con bonus track.

Nel 2020 la band annuncia un ritorno sulle scene con la formazione ormai solida da anni e l' "acquisto" del nuovo chitarrista "Andre (Kelso)" e finalmente un concerto nel loro paese di origine (Mongrando), una serata con molti ospiti, data annullata causa COVID-19.

L'impossibilità di suonare dal vivo ha dato vita ad un progetto ambizioso che si concretizzerà con un album in uscita nel 2024. Non appena i tempi lo permetteranno gli Sprok torneranno dal vivo. In occasione dei 30anni del gruppo. Tutto in aggiornamento.

Pepsilove Promotion 2021/22 -  Sprok Communication Company - 2021/22

SPROK MUSICISTI DAL 1992 AL 2022

Henry Sprok: Voce, chitarre, tromba, alcool, pianoforte, xilofono, flauto, nacchere, balli meringhe, torcetti, autore di musica e testi, Produttore, Discografico.

Trinca: basso, voce, arrangiamenti

Patrick (Pacio): batterie

Andre (Kelso): chitarre, voce

Manuel Rossi: batterie

Andrea Barone: batterie

Loris Bellan: voce

Pablo Leon: co/fondatore, autore, voce

Poz: voce, basso

Michele (Sem) Cigna: batteria, voce

Andrea Vaglica: chitarre, voce

Eddy Romano: batterie

Paolo (Gagno) Raimondo: batterie, voce

Ricky Regis: chitarre

Christian Rossettit: Piano, tastiere

Davide Rossetti: batterie

Michelangelo: chitarre

Marco Perino: tastiere, autore

Eugenio Ventimiglia: batterie (Turnista)

Alessia: voce (demo)

Pietro Colombino: batterie

Se abbiamo dimenticato qualcuno, fatecelo notare.

 
 
Mail / enricogariazzo@gmail.com
Label / Pepsilove Promotion Italy
Management / Sprok Communication Company
Press / enricogariazzo@gmail.com
FB Sprokeworld
Instagram / Sprokeworld
Youtube / Sprokemon

Contact